Rosarno Shooting

Il nome antico di una città MagnoGreca-  Μέδμα – (Medma, in greco città di frontiera), pare aver segnato il destino di Rosarno e dei suoi 15mila abitanti.

Sui cartelli che ci accolgono, campeggia questa scritta, intrisa di nostalgia per i fasti di un passato remoto.

Anche il simbolo religioso del paese, la Madonna nera di Patmos, ritrovata nel 1400 su una spiaggia nei pressi del porto, racconta storie di confine e di meticciato.

Una Madonna nera, arrivata dal mare, veneratissima (assistiamo ad una scena significativa, quando un gruppo di donne attende trepidante la fine di un matrimonio per riversarsi in chiesa a pregare ai piedi di questa Madonna nera) , evidentemente non innesca meccanismi di riflessione, nelle menti stanche e assuefatte di chi – molti in paese – ritengono la presenza degli “stranieri” una minaccia alla loro identità.

Continua a leggere